Semi verdi allo stato lattiginoso

Durante il periodo di riposo che và da giugno a dicembre fornisco ai miei uccelli diverse erbe prative molto facili da reperire in primavera come centocchio, ortica, graminacee varie, ma soprattutto fornisco semi verdi allo stato lattiginoso scongelati preventivamente immagazzinati l’estate precedente. L’apporto proteico delle erbe prative, delle verdure e dei semi verdi in particolare è molto importante per la salute degli uccelli soprattutto in questo periodo dove i giovani novelli sono in fase di muta e crescita e gli adulti sono affaticati dalla stagione riproduttiva appena passata.

Girasole nato fra le spighe di sorgo bianco in un campo non disserbato

Non sono un esperto di erbe prative come l’amico Stefano Giannetti tanto da creare come lui una sezione specifica sul suo sito (http://www.stefanogiannetti.it), ma attraverso questo breve articolo voglio portare all’attenzione degli allevatori di uccelli esotici l’importanza di integrare con i semi verdi allo stato lattiginoso la dieta dei nostri amati volatili. I semi verdi immaturi sono infatti ricchi di proteine e fibre, sono molto morbidi e lattiginosi e quindi molto appetibili da quasi tutte le specie esotiche comunemente allevate.

La raccolta delle spighe di sorgo bianco ancora allo stato lattiginoso

Vi sono molti tipi di semi verdi, fra quelli più gradite alle specie da me allevate c’è il sorgo bianco, il grano, il panico, il miglio verde.

Miglio verde ancora immaturo

Spigha di panico ancora immatura

Purtroppo non possiedo terreni ne ho esperienza ed attrezzature per coltivare tali semi, i campi di grano e di sorgo sono molto comuni dalle mie parti, ma per paura dei diserbanti chimici a cui sono sottoposti i terreni agricoli non ho mai raccolto spighe di nessun genere per paura di avvelenare i miei uccelli.

Campo di sorgo bianco

Da qualche anno però tutte le mie preoccupazioni sono svanite grazie a Luigi Montini, mio caro amico allevatore, che coltiva nel suo terreno molti di questi semi, soprattutto il sorgo bianco ed il grano, naturalmente senza l’ausilio di diserbanti chimici.

Ho fatto varie prove e devo dire che il grano immaturo (ancora verde), allo stato lattiginoso è molto appetito dai miei uccelli, ma per mia comodità io preferisco il sorgo bianco che somministro ai miei uccelli ancora in spigha.

Raccolta delle spighe di sorgo bianco ancora immature

Così i primi di agosto vado a trovare Luigi accompagnato dai soliti amici Giorgio e Roberto per raccogliere il sorgo bianco e farne una dovuta scorta per l’inverno.

Giovani Diamanti Coloria che divorano un’enorme spiga di sorgo bianco immaturo
(Foto Allevamento Montini)

Il sorgo bianco è seminato da Luigi in maniera rada per far sviluppare meglio la pianta ed ottenere così spighe più grandi, alcune spighe infatti sono esageratamente grandi e ben diverse da quelle che siamo abituati a vedere nei campi.

Spighe di sorgo bianco immaturo già tagliate e pronte per essere congelate

Le spighe una volta tagliate le trasporto in macchina in cassette di cartone in modo da mantenerne la freschezza, arrivato a casa poi le divido in piccoli mazzetti dentro dei sacchetti di plastica e le congelo immediatamente.

Passeri del Giappone nero bruno intenti a mangiare semi di sorgo bianco immaturi

Da SX: grappolo di panico e sorgo bianco immaturo, grappolo di miglio verde immaturo, in primo piano spiga di sorgo bianco.

Passero del Giappone nero bruno intento a mangiare semi di sorgo bianco immaturi

Nei mesi successivi ogni settimana scongelo una decina di spighe alla volta e le somministro ai miei uccelli che le divorano con immenso piacere. Naturalmente queste spighe verdi integrano in maniera perfetta la dieta invernale composta principalmente da semi secchi come panico, miglio bianco, scagliola ecc.

(CLICCA QUI) per vedere il video

Annunci