Ino

Codice nome: Ino (NB – MB – RB)

La mutazione ino è sesso legata.

Allevo l’ino in tutte e tre le basi, ma espongo solo i soggetti a base nero bruno e moka bruno, i più apprezzati in quanto su questa base il disegno e colore dell’ino raggiunge la massima saturazione. Molto belli sono anche gli ino a base rosso bruno che per effetto della drastica riduzione della feo diventano completamente bianchi.

Accoppiamento per l’ino a base nero bruno:
L’ accoppiamento migliore è ino nero bruno x nero bruno o viceversa utilizzando portatori di ino. Consiglio di scegliere dei soggetti nero bruno molto carichi di eu bruna.
Accoppiamento per l’ino a base rosso bruno:
L’ accoppiamento migliore è ino rosso bruno x rosso bruno o viceversa utilizzando portatori di ino. Consiglio di scegliere dei soggetti rosso bruno di ottima taglia e forma e non preoccuparsi del colore/disegno che in questi combinati scompare completamente.
Selezione:
La selezione dell’ino nero bruno mira alla massima ossidazione del disegno e del colore che per effetto della mutazione diventa appena accennato e color crema chiaro.
La selezione dell’ino rosso bruno invece mira all’uniformità del piumaggio in quanto i soggetti ino su questa base risultano essere degli apigmentati.
Ino a base moka bruno e nero bruno:
Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (maschio)

Ino (maschio)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (maschio)

Ino (maschio)

Ino (maschio)

Ino (maschio)

Ino (femmina)

Ino (maschio)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (femmina)

Ino (coppia)

Ino (coppia)

Ino (coppia)

Ino (coppia)

Ino a base rosso bruno:
Ino rosso bruno

Ino rosso bruno

Ino rosso bruno

Ino rosso bruno

Ino rosso bruno

Ino rosso bruno

Ino rosso bruno

Ino rosso bruno

Ino rosso bruno (coppia)

Ino rosso bruno (coppia)

Difetti ricorrenti:

I difetti più ricorrenti nell’Ino n.b. e m.b. e sono: il disegni poco evidente a causa della poca ossidazione dell’eumelanina e la poca uniformità del colore di base.

I difetti più ricorrenti nell’Ino r. bsono: la taglia minuta ed il piumaggio poco aderente.

soggetto con poca ossidazione che presenta un disegno ventrale poco evidente

soggetto con poca ossidazione che presenta anche un disegno ventrale poco evidente

soggetto con la maschera facciale troppo chiara e poco uniforme

soggetto dalla maschera facciale troppo chiara e poco uniforme e dalla scarsa ossidazione

Mostre:

2012

Campionato Italiano Rimini 2012 (1° class. cat. Ino)

Campionato Italiano Rimini 2012 (1° class. cat. Ino)

Campionato Italiano Rimini 2012 (1° class. cat. Ino)

Campionato Italiano Rimini 2012 (1° class. cat. Ino)

Campionato Italiano Rimini 2012 (1° class. cat. Ino)

Campionato Italiano Rimini 2012 (1° class. cat. Ino)

2011

Zebras 2011 (2° class. cat. Ino)

Zebras 2011 (2° class. cat. Ino)

Zebras 2011 (2° class. cat. Ino)

Zebras 2011 (2° class. cat. Ino)

Pulcini:

Tre ino a 5 giorni

Tre ino a 5 giorni

Tre ino a 12 giorni

Tre ino a 12 giorni

Ino a 20 giorni

Ino a 20 giorni

Annunci